Chess for grandchildren – Parte 2^

Chess for grandchildren – Parte 2^


Dopo avervi presentato, nella 1^ parte, re, regine e alfieri, passiamo agli altri pezzi Come sappiamo, uno screw chuck in legno è un ottimo modo di ancorare i pezzi al mandrino Si comincia a sagomare la torre con l’efficace supporto del jig che ci indica il raggiunto diametro La sgorbia a dettaglio è un ottimo utensile per lavori di precisione
00:03:21.05,00:02:31.02
Sulla sommità della torre facciamo uno scavo poco profondo con una punta da 3/4″ montata sul mandrino nella contropunta Nella scatola ecco le torri già forate E secondo voi poteva mancare un altro accorgimento per la realizzazione della merlatura ? Un pezzo di legno duro è fissato nel foro del poggia utensile Nel foro di 5 mm. in orizzontale, all’altezza dell’albero del tornio, è inserita la punta di un avitatore con cui si eseguono 6 fori, regolati mediante l’indicizzatore del tornio I fori, che saranno poi i merli della torre, vengono perfezionati con delle piccole raspe La carta abrasiva provvede ad eliminare le asperità Infine la pagliuzza di ferro leviga al meglio la superficie Si pulisce bene con uno straccio e si stende a pennello la vernice poliuretanica satinata Negli scatoloni i pezzi finiti sono accanto a quelli in attesa della finitura É il momento dei pedoni… pensate, saranno ben 32, dato che si tratta di 2 set completi di scacchi Come vedete, si utilizzano vari utensili, dal troncatore sottile per incidere, alla sgorbia a dettaglio, allo scalpello obliquo per rifinire La levigatura si fa con strisce di carta abrasiva ricorrendo anche qui a un piccolo aiuto per arrotondare il pomello uno scarto di legno con una cavità che fa da sostegno alla carta Per conformare i cavalli ci aiuterà una foto incollata su un cartoncino Ne riportiamo il contorno sul legno Notate il taglio obliquo e il tutto tenuto con del nastro adesivo per dare una buona base durante il taglio Fate attenzione alle precauzioni che Antonio prende durante il taglio alla nastro per tenere le mani sempre lontane dalla lama Il pezzo viene rimontato al tornio protetto da un tubo di plastica Piccoli tagli con la sega Asportazione di legno con uno scalpello Si spiana con delle piccole raspe Si leviga con tela abrasiva fino a grana 400 Vedete come Antonio agisce sul blocco dell’indicizzatore per far girare il pezzo Ecco la carrellata su tutta la numerosa comitiva e la passerella finale delle tipologie di pezzi

8 comments / Add your comment below

  1. ORA VI MANCA DI REALIZZARE SOLO LA SCACCHIERA CON CASSETTINI PER METTERCI TUTTI I PEZZI E STATE APPOSTO. E QUANTO VERRA' A COSTARE TUTTO COMPLETO….UN OCCHIO DELLA TESTA…..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *